Pages

Monday, October 31, 2011

Bryon Widner ... former (!) skinhead (#change11)

http://www.msnbc.msn.com/id/45095048/ns/health/t/reformed-skinhead-endures-agony-remove-tattoos/?gt1=43001#.Tq95LPSBq7s

Bryon Widner
Duke Tribble  /  AP
This combination of eight photos provided by Bill Brummel Productions shows the progress of tattoo removal treatments for former skinhead Bryon Widner.
By 
updated 10/31/2011 1:15:56 AM ET
Julie Widner was terrified — afraid her husband would do something reckless, even disfigure himself.
"We had come so far," she says. "We had left the movement, had created a good family life. We had so much to live for. I just thought there has to be someone out there who will help us."
After getting married in 2006, the couple, former pillars of the white power movement (she as a member of the National Alliance, he a founder of the Vinlanders gang of skinheads) had worked hard to put their racist past behind them. They had settled down and had a baby; her younger children had embraced him as a father. [...]

An old "SCALA-Duchamp" in my garden ... Halloween 2011 ;-)


Yes+In+My+Back-Yard
§*§*§
Among the manufacturers who design and produce 
sanitary and bathroom accessories

for communities and people with disabilities


I chose these two: * Giampieri, ** Bocchi

(in my opinion the most famous in Italy today).

 http://www.superando.it/content/view/4849/112/

Sunday, October 30, 2011

10 billion euros to build new turbines ...

Ottobre 30, 2011

“France is trying to become a wind energy powerhouse, investing 10 billion euros to build new turbines. The country is trying to catch up with other European countries, but will the investment be enough? In this edition of Beyond Business we look at what’s become a booming wind market."
BEYOND BUSINESS By Markus KARLSSON
http://www.france24.com/en/20111022-2011-10-22-1015-wb-en-beyond-business 

Saturday, October 29, 2011

Energia, Ferro, Industria, Lavoro al MUSIL di Brescia.


   
Il Musil - Museo dell'Industria e del Lavoro di Brescia 
è un progetto promosso inizialmente dalla Fondazione Luigi Micheletti, attraverso una lunga gestazione iniziata dagli anni Ottanta e perseguita con le prime collezioni all'inizio degli anni Novanta del Novecento.
Il Musil è il primo museo italiano dedicato all'industrializzazione come fenomeno che coinvolge l'intera società, rappresentato attraverso una grande varietà di materiali, organizzati concettualmente in modo unitario. Le antenne sul territorio arricchiscono e articolano i contenuti del museo prefigurando un sistema a scala regionale sul modello delle migliori realizzazioni europee. http://www.musil.bs.it/web/home/  Le sedi
Il Musil - Museo dell'industria e del lavoro di Brescia si colloca nel solco delle più recenti realizzazioni di sistemi museali articolati sul territorio e incentrati sulla storia dello sviluppo industriale. Con i suoi diversi poli e percorsi museali il Musil di Brescia prefigura un sistema a scala regionale sul modello delle più avanzate esperienze europee. Nel contesto italiano è il primo caso di museo dinamico che già dai primi passi si struttura attraverso una sede centrale in città e una rete di antenne sul territorio.
Il Musil comprende i seguenti poli territoriali: 

  • Brescia la sede centrale, attualmente in fase di costruzione nell'area dell'ex stabilimento Tempini a Brescia;
  • Rodengo Saiano il Magazzino delle Macchine in Franciacorta, visitabile a servizio dell’intero sistema;
  • Cedegolo il Museo dell’energia idroelettrica di Valle Camonica, nell'edificio di una ex centrale idroelettrica;
  • San Bartolomeo il Museo del ferro,  in un’antica fucina bresciana per la lavorazione del ferro.

  • Friday, October 28, 2011

    2012 ... solidarietà (tra generazioni!)

    Anno europeo dell'invecchiamento attivo (2012)



    Il lancio dell'Anno europeo 2012 deve contribuire a far sì che gli anziani rimangano più a lungo nel mercato del lavoro, conservino la loro salute e conducano una vita attiva il più a lungo possibile. Infatti, l'Unione europea (UE) si trova ad affrontare un rapido cambiamento della struttura demografica e deve affrontare le conseguenze dell'invecchiamento della popolazione sulle finanze pubbliche e sulla protezione sociale. Le iniziative a favore dell'invecchiamento attivo dovrebbero contribuire ad affrontare tali sfide.

    http://europa.eu/legislation_summaries/employment_and_social_policy/disability_and_old_age/em0038_it.htm


    https://docs.google.com/open?id=1Lxjp3mypfj5WXrGJB7uyfm9iKv4HLMpyxsJiTcmdxAQJkD79BkZIqSj-SlZg
    http://www.istruzione.lombardia.it/mantova/adesione-al-progetto-il-viaggio-delleroe-lanziano-attivo/

    Wednesday, October 26, 2011

    Parole chiave RICERCA e INNOVAZIONE (#change11)



    ENEL 
    Un impianto innovativo Venerdì 16 luglio 2010  

    http://www.enel.it/it-IT/eventi_news/news/2010/archimede_luglio/pasini_archimede.aspx

    Sauro Pasini, 

    responsabile Area tecnica Ricerca di Enel, descrive le caratteristiche di Archimede, la centrale prima al mondo ad usare i sali fusi come fluido termovettore e a integrare un ciclo combinato a gas e un impianto solare termodinamico per la produzione di energia elettrica














    "L’innovazione dell’impianto Archimede è legata al fatto che, invece di utilizzare un olio diatermico, come tutti gli altri impianti esistenti, vengono usati sali fusi, un mezzo che assorbe il calore solare”. Così il responsabile Area tecnica Ricerca di Enel, Sauro Pasini, descrive la grande novità della centrale inaugurata a Priolo Gargallo. Pasini aggiunge che i sali fusi sono dei sali in grado di raggiungere “temperature sensibilmente più alte dell’olio diatermico (550° contro i 400°): questo permette di avere una maggiore efficienza di utilizzo dell’energia solare raccolta e una notevole semplicità nello stoccaggio dell’energia”. Oltre ad assorbire calore, infatti i sali hanno anche il compito dell’accumulo dell’energia . Il fatto di essere scaldati a temperature più elevate permette, a parità di volume, di accumulare circa il doppio di energia.  “Quindi ci ritroviamo un impianto che, rispetto a quelli concorrenti, è in grado di produrre il 20-25% di energia in più a parità di campo specchi ed è in grado di immagazzinare a parità di volume di sali fusi circa il doppio di energia", spiega il responsabile dell’Area tecnica Ricerca di Enel. L’innovazione di Enel non si ferma e guarda a un nuovo futuro per il solare termodinamico. Archimede sarà l’esempio su cui sviluppare  un nuovo impianto (una sorta di “Archimede 2”). L’attenzione  è rivolta ai tempi e ai costi di realizzazione. “Pensiamo per esempio di fare gli specchi in modo diverso: montabili in loco, piani e non già preformati. Insomma  - conclude Pasini - soluzioni tecnologiche che portino a semplificare e aumentare l’efficienza”.





    Monday, October 24, 2011

    Sunday, October 23, 2011

    Andrea Zanzotto RIP.


    Ninety years were not sufficient for Him.


    "Perhaps living up to 900 years ... then 
    I would understand the meaning of Life". 
    (Andrea Zanzotto, on Oct. 10, 2011)



    **********************************************************************
    §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
    §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§  §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
    §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
    >>>

    LETTERATURA


    E' morto Andrea Zanzotto
    fu tra i grandi della poesia


    Più volte vicino al Nobel per la letteratura, il poeta è morto a Conegliano Veneto. Lo scorso 10 ottobre aveva compiuto 90 anni. Cordoglio del mondo politico e culturale. Napolitano: "Italia perde un figlio", Galan: "Immortale la sua opera"


    [...]

    Napolitano, "Italia perde suo grande figlio". Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ha espresso in un messaggio la sua "commossa partecipazione al cordoglio dei famigliari" di Zanzotto, "e di quanti lo hanno avuto caro". "Giorni fa - si legge in una nota - in occasione del suo novantesimo compleanno gli avevo rivolto l'augurio e l'omaggio nei quali si riassumevano l'ammirazione da lungo tempo nutrita per lui e la ideale amicizia che ci aveva fatto in questi anni sentire vicini". Napolitano ha aggiunto: "La terra veneta e l'Italia perdono un grande figlio, un interprete sensibile dell'esperienza di vita e dei sentimenti del suo popolo, una personalità civilmente impegnata nella difesa del patrimonio culturale e dei valori nazionali della nostra Italia".

    http://www.repubblica.it/persone/2011/10/18/news/morto_il_poeta_andrea_zanzotto-23425550/
    http://www3.lastampa.it/cultura/sezioni/articolo/lstp/424049/
    http://www.italica.rai.it/scheda.php?scheda=zanzotto_andrea&cat=biografie

    °/°°
    http://caramorimarco.blogspot.com/2011/10/la-poesia-fa-90-buon-compleanno.html


    RIP Andrea.
    Un pensiero da parte mia: 
    Elogio dell’ombra, JLB  
    http://www.anobii.com/books/Poesie_1923-1976/9788817122894/0197026b6bdcd1342c/
    La vecchiaia (è questo il nome che gli altri le danno)
    può essere il tempo della nostra felicità.
    l’animale è morto o è quasi morto.
    nimangono l’uomo e la sua anima.
    Vivo tra forme luminose e vaghe
    che non sono ancora le tenebre.
    Buenos Aires,
    che prima si lacerava in suburbi
    verso la pianura incessante,
    è diventata di nuovo la Recoleta, il Retiro,
    le sfocate case dell’Once
    e le precarie e vecchie case
    che chiamiamo ancora il Sur.
    Nella mia vita sono sempre state troppe le cose;
    Democrito di Abdera si strappò gli occhi per pensare;
    il tempo è stato il mio Democrito.
    Questa penombra è lenta e non fa male;
    scorre per un mite pendio
    e assomiglia all’eternità.
    I miei amici non hanno volto,
    le donne sono quel che erano molti anni fa,
    gli incroci delle strade potrebbero essere altri,
    non ci sono lettere sulle pagine dei libri.
    Tutto questo dovrebbe intimorirmi,
    ma è una dolcezza, un ritomo.
    Delle generazioni di testi che ci sono sulla terra
    ne avrò letti solo alcuni,
    quelli che continuo a leggere nella memoria,
    a leggere e a trasformare.
    Dal Sud, dall’Est, dall’Ovest, dal Nord,
    convergono i cammini che mi hanno portato
    nel mio segreto centro.
    Quei cammini furono echi e passi,
    donne, uomini, agonie, resurrezioni,
    giorni e notti,
    dormiveglia e sogni,
    ogni infimo istante dello ieri
    e di tutti gli ieri del mondo,
    la ferma spada del danese e la luna del persiano,
    gli atti dei morti, il condiviso amore, le parole,
    Emerson e la neve e tante cose.
    Adesso posso dimenticarle. Arrivo al mio centro,
    alla mia algebra, alla mia chiave,
    al mio specchio.
    Presto saprò chi sono.
    *******************************************

    Thursday, October 20, 2011

    Finding lost beautiful Italian words §*§*§ Ritrovare belle parole smarrite


    Ieri, Corrado AUGIAS ha riproposto alcune delle PAROLE SMARRITE di Sabrina D'ALESSANDRO
    http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-23f4dbe4-1560-4b76-8b31-e669891c1e83.html


    °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


    Dalle 12,45 alle 13,10, giorno dopo giorno, Corrado Augias ripropone "Le Storie - diario italiano", appuntamento con la stretta attualità, la politica, la cultura e le storie che cambiano il nostro Paese.
    Il popolare giornalista e scrittore affronta, di volta in volta, diverse tematiche con il contributo di grandi ospiti, in un viaggio quotidiano alla scoperta degli italiani.


    "Le Storie - diario italiano" è una "piccola trasmissione", due poltrone e pochi ospiti in studio, ma d'altra parte l'impegno dichiarato sin dall'inizio è stato quello di fare e indurre a fare "qualche ragionamento".


    Su quelle due poltrone, di anno in anno, è capitato di sentire ragionare di letteratura, storia e filosofia con: Luis Sepulveda, Andrea Camilleri, Giulio Giorello, Umberto Eco, Luciano Canfora, Miriam Mafai, Eva Cantarella, Claudio Magris, Dacia Maraini, Antonio Scurati; di spettacolo con: Giorgio Albertazzi, Gigi Proietti, Dario Fo e Franca Rame, Francesco de Gregori, Mario Monicelli; di scienza con: Umberto Veronesi, Carlo Flamigni, Edoardo Boncinelli, Danilo Mainardi e, per la politica, Le Storie si pregia, tra gli altri, di aver avuto ospite il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.


    Da quest'anno in studio un pubblico speciale.
    Ogni giorno infatti si alterneranno studenti di Licei, Università e Accademie italiane.


    Studenti e professori che volessero partecipare in studio alla trasmissione LE STORIE - DIARIO ITALIANO, possono farne richiesta scrivendo a lestorie@rai.it.

    E' assolutamente necessario che nella richiesta venga indicato anche il recapito telefonico (possibilmente cellulare) di un responsabile.

    Tuesday, October 11, 2011

    LA POESIA fa 90 ... Buon Compleanno Zanzotto!

    auguri a un nonno speciale
    http://it.wikipedia.org/wiki/Andrea_Zanzotto

    A Padova gran festa per i 90 anni di Andrea Zanzotto

    Andrea Zanzotto Andrea Zanzotto
    ultimo aggiornamento: 10 ottobre, ore 14:15
    Padova - (Adnkronos) - Il poeta collegato in videoconferenza, dalla sua casa di Pieve di Soligo, con la Sala Rossini del Caffè Pedrocchi dove è stato letto il messaggio del presidente Giorgio Napolitano e gli è stato conferito il premio ''Leone del Veneto 2011''. [...]
    http://www.adnkronos.com/IGN/Regioni/Veneto/A-Padova-gran-festa-per-i-90-anni-di-Andrea-Zanzotto_312523677614.html

    Sunday, October 2, 2011

    Prototipo avvincente ;-)

    Incoraggiare e coinvolgere !

    http://www.slideshare.net/janehart/from-command-control-to-encourage-engageFrom managing and controlling learning
    …… to enabling and supporting learning
    Jane Hart _ C4PLT (center for performance & learning technologies)
    From "Command & Control" to "Encourage & Engage" §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
    §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
    View more presentations from Jane Hart

    Grande Tavola Periodica !

    http://www.periodicvideos.com/index.htm

    Saturday, October 1, 2011

    Alimenti esotici: il Noni di Samoa

    Oggi la ricerca farmacologica ha riconosciuto la presenza nel Noni di principi attivi, tra cui la xeronina e/o la proxeronina, ma le asserite proprietà medicinali del Noni, che coprono molte e diversificate patologie, sono tuttora oggetto di verifica.

    Un moderato effetto officinale sarebbe presente anche nell'infuso di Noni (o tè di Noni) e nel succo di Noni.[senza fonte]

    ( http://it.wikipedia.org/wiki/Noni )
    File:Noni.svg
    ( disegno http://it.wikipedia.org/wiki/File:Noni.svg)


    Visualizzazione ingrandita della mappa

    Mia libreria

    Followers

    Blog Archive

    My site is worth